Crea sito

La colonscopia è dolorosa?

La colonscopia è dolorosa ? Molti si pongono questa domanda e sono terrorizzati all’ idea di affrontare quest’ esame invasivo. Allora qui cerchiamo di rispondere e analizzare qualche domanda che potrebbe essere utile a chi sarà costretto a sottoporsi alla Colonscopia. (Esperienze personali)

La colonscopia è dolorosa? alcune risposte per chi deve sottoporsi all' esameLa colonscopia è un esame endoscopico invasivo, cioè viene introdotto dal retto un sondino con una telecamera per vedere all’ interno del corpo ed esattamente all’ interno del colon.

Quando si fa?

 La colonscopia si fa per analizzare meglio l’ intestino quindi può essere richiesta quando ci sono alcuni sintomi di possibili disturbi intestinali per verificare la presenza di una malattia. E utile per scoprire i polipi e i tumori del colon e altre malattie croniche autoimmuni come il Morbo di Crohn e la Colite Ulcerosa le quali richiedono controlli periodici.

Inoltre tramite ColonScopia si possono praticare delle Biopsie o intervenire direttamente sul problema senza dover ricorrere al chirurgo e all’ operazione.

La preparazione 

Un aspetto molto fastidioso della colonscopia è anche la preparazione. Per essere analizzato l’ intestino deve essere completamente svuotato attraverso purghe e clisteri, processo molto fastidioso. Molti trovano difficoltà nel bere la purga in quanto ha un gusto troppo amaro in entrambe le sue varianti, infatti la pulizia dell’ intestino può essere fatta o bevendo 4 litri di purga mischiata con acqua o bere a fasi alterne 2 bicchieri di purga e 2 litri di acqua. Per chi è disgustato dal sapore della purga la seconda è più fattibile. C’è chi comunque riesce a bere la purga tranquillamente. Oltre alla preparazione con la purga può essere necessario anche seguire una dieta priva di scorie i giorni precedenti all’ esame. Infine prima dell’ esame si è soliti pulire il retto con dei clisteri di acqua.

Allora la colonscopia è dolorosa?

Venendo all’ esame possiamo distinguere due casi:

  1. Quando la colonscopia è di controllo e non si sospetta nessuna malattia dalle altre analisi l’ esame può essere sopportato a denti stretti. Non è una passeggiata di salute ma anche senza anestesia l’ esame è sopportabile.
  2. Se invece c’è un infiammazione in atto è bene richiedere un anestesia perché il dolore è insopportabile, è abbastanza scontato pensare infatti che se c’è un infiammazione sia molto più dolorosa. Evitando l’ anestesia si rischia di non volersi più sottoporre alla cura per la paura e il trauma subito e non è il caso visto che in caso di infiammazione sarà sicuramente necessaria rifarla altre volte in futuro.

Bisogna infine considerare come per la preparazione alla colonscopia che anche il dolore è relativo da persona a persona.

Dopo la colon

Dopo l’ esame si avverte mal di stomaco e aria perché il sondino endoscopico quando viene spinto nel colon e accompagnato da un getto d’ aria che gonfia le pareti intestinali e permette alla telecamera di scivolare. Inoltre in seguito alla Colonscopia si può trovare del sangue nelle feci causato da qualche graffio provocato dalla sonda endoscopica.

Se avete altre curiosità commentate e vi sarà risposto.

 

Comments

comments

You May Also Like