Crea sito

Quali sono le cause della malattia di Crohn?

Sebbene ci siano molte teorie su ciò che causa la malattia di Crohn , nessuna di queste è stata dimostrata. C’è un vantaggio, tuttavia, nella comprensione delle possibili cause della malattia di Crohn e del modo in cui interagiscono tra loro. Fare ciò può aiutare a capire meglio i sintomi, la diagnosi e il trattamento del morbo di Crohn .

Gli scienziati ritengono che la malattia di Crohn sia causata da una combinazione di questi fattori:

  • Problemi del sistema immunitario
  • Genetica
  • Fattori ambientali

In che modo ciascuno di questi fattori può contribuire alla malattia di Crohn? Continuate a leggere per saperne di più.

Gli scienziati hanno collegato i problemi del sistema immunitario alla malattia infiammatoria intestinale ( IBD ), incluso il Crohn. Di solito, le cellule del sistema immunitario difendono l’organismo dai microbi nocivi: batteri, virus, funghi e altre sostanze estranee, che vi sono entrate. Il corpo generalmente non risponde a tutti i microbi, comunque. Molti microbi sono utili, specialmente per la digestione. E così il sistema immunitario li lascia soli.

Se c’è un invasore che deve essere eliminato, inizia la reazione di difesa del tuo corpo. Questa risposta del sistema immunitario causa infiammazione. Cellule del sistema immunitario, sostanze chimiche e fluidi si riversano nel sito per superare la sostanza incriminata. Dopo che la sostanza è stata disabilitata o rimossa, la risposta immunitaria finisce. Infiammazioni secondarie.

Per qualche ragione, però, le persone con malattia di Crohn hanno un sistema immunitario che reagisce in modo inappropriato. Il sistema immunitario potrebbe difendere il corpo da microbi utili per errore. Oppure, per qualche altro motivo, la risposta infiammatoria semplicemente non si fermerà. In ogni caso, nel tempo, questa infiammazione cronica nel sistema digestivo può causare ulcere e altre lesioni intestinali .

La genetica è collegata alla malattia di Crohn?
Fratelli, sorelle, bambini e genitori di persone con IBD, incluso il morbo di Crohn, hanno una probabilità leggermente maggiore di sviluppare la malattia da soli. Circa il 10% al 20% delle persone con malattia di Crohn ha almeno un altro membro della famiglia che ha anche la malattia. La condizione è più comune in alcuni gruppi etnici, come gli ebrei, ed è più diffusa nei caucasici.

Gli scienziati hanno identificato un gene associato alla malattia di Crohn. Questo gene aiuta il corpo a decidere come reagire a determinati microbi. Se il gene è cambiato o mutato in qualche modo, anche la reazione del corpo ai microbi può essere diversa dalla reazione normale. Nel corso del tempo, può svilupparsi la malattia di IBD o di Crohn. Le persone con malattia di Crohn hanno questo gene mutato due volte più spesso di chi non ha la malattia.

Anche i fattori ambientali giocano un ruolo nella malattia di Crohn?

I fattori ambientali possono aiutare a scatenare la malattia di Crohn. Inoltre, si dovrebbe notare che poiché un trigger potenziale è collegato o associato a una condizione non significa che lo causi. I fattori ambientali associati possono includere uno dei seguenti:

  • Sostanze da qualcosa che hai mangiato
  • Microbi come batteri o virus
  • Fumo di sigaretta
  • Altre sostanze che sono ancora sconosciute

I fattori ambientali possono contribuire alla malattia di Crohn in uno di questi due modi:

  • Possono scatenare una risposta del sistema immunitario. Una volta avviato, la risposta non può fermarsi.
  • Possono danneggiare direttamente il rivestimento dell’intestino. Ciò potrebbe causare l’inizio o l’accelerazione della malattia di Crohn.

Cosa posso fare per controllare la malattia di Crohn?

I fattori coinvolti nel causare la malattia di Crohn sono complessi. Gli scienziati continuano a cercare maggiori informazioni sulle cause, nella speranza di trovare modi migliori per diagnosticare, trattare e forse persino curare questa malattia frustrante e dolorosa. Nel frattempo, la comprensione delle teorie correnti sulle cause della malattia di Crohn può aiutarti a lavorare con il tuo medico per scoprire in che modo i vari trattamenti potrebbero funzionare per controllare questa condizione.

Comments

comments

You May Also Like