Crea sito

Vedolizumab-Entyvio : l’anticorpo monoclonale per curare le MICI

Parliamo di Entyvio un medicinale usato per la cura della Colite Ulcerosa e per il Morbo di Crohn contenente il principio attivo Vedolizumab. Generalmente si passa al trattamento con questo farmaco quando la malattia è in uno stato molto attivo nei pazienti adulti.

vedolizumab entyvioCome per il farmaco Infliximab e differentemente dall’ Humira, Vedolizumab può essere somministrato per via endovenosa, quindi il trattamento e le varie infusioni verranno eseguite in ospedale sotto il controllo dello specialista e di un infermiere.

Le fasi per iniziare la terapia

Come per le altre terapie anche qui troviamo alcuni esami di Screening da fare prima di iniziare la cura. Gli esami da svolgere sono pressoché uguali a quelli sostenuti per le altre terapie come Infliximab e perciò non sarà necessario ripeterli durante il passaggio di terapia da un farmaco all’ altro, e sono:

  • Quantiferon
  • Ves e Pcr
  • Sierologia
  • HBV, HCV,VZV,CMV
  • Rx torace
  • Colonscopia
  • EnteroRisonanza

Le sigle HBV, HCV, CMV, VZV sono esami del sangue per controllare che nell’ organismo non siano presenti dei virus. Esattamente servono ad escludere la presenza di epatite B, epatite C, Cytomegalovirus, Varicella-Zoster.

Come si svolge la cura con Vedolizumab

Anche in questo caso abbiamo una polvere da sciogliere in flebo. La cura con Entyvio si svolge in ospedale sotto osservazione del medico per evitare malori o effetti collaterali. L’ infusione dura 30 minuti circa e non è necessaria la pre-medicazione con cortisone o antistaminici salvo possibili allergie.

Le infusioni vengono valutate dal Gastroenterologo con cui si è in cura e generalmente si procede ad un infusione ogni 8 settimane.

La cura con Vedolizumab inoltre deve essere rimandata o del tutto annullata in caso di gravi infezioni in corso.

Effetti collaterali

Tra gli effetti collaterali, tralasciando la possibile allergia al farmaco, si possono risentire maggiormente:

  • Mal di testa
  • Rinofaringite
  • Dolori alle giunture
  • Stanchezza

Questi effetti collaterali se non subito si possono percepire per alcuni dei giorni successivi ma per quanto fastidiosi non devono allarmare.

Con l’ augurio che sia il farmaco buono per te che andrai a iniziarlo

Il post sarà aggiornato costantemente con ulteriori informazioni per chi deve iniziare la terapia. Commenta per chiedere altre info.

Comments

comments

You May Also Like