Crea sito

Può la Cannabis aiutare contro i sintomi di una MICI ?

Può essere utilizzata la cannabis come cura per le malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI) ?
cannabis MICI cura Crohn Rcu - cannabis come curaMolte persone che soffrono di malattie infiammatorie croniche intestinali si sono affidati all’ utilizzo di cannabis, ( Marijuana medica) per alleviare alcuni dei sintomi provocati dalla malattia. Molti altri invece sono semplicemente curiosi nel sapere se effettivamente l’ utilizzo di questa possa effettivamente aiutarli nell’ affrontare la malattia.

La cannabis è sempre stata usata per migliaia di anni come una medicina naturale. Attualmente invece, sono stati svolti alcuni trial clinici usando cavie da laboratorio per studiare gli effetti della cannabis sulla colite ulcerosa. Questi studi hanno mostrato risultati positivi ma non sono stati ancora iniziati trial clinici per studiare gli effetti della cannabis sulle persone affette da malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI). Fonte: National Center for Biotechnology Information

Tramite Biopsie fatte su persone affette da Colite Ulcerosa è stato riscontrato che una delle proprietà cannabinoidi della cannabis, il cannabidiolo è stato efficace come un farmaco anti-infiammatorio. Un test fatto a 3o persone affette da Morbo di Crohn, in Israele, che fumavano cannabis ha mostrato che 21 di loro hanno risposto al test rivelando che la cannabis ha aiutato loro nell’ alleviare i sintomi. Fonte: Canadian Society of Intestinal Research.

Sull’ uso della cannabis per la cura delle malattie infiammatorie croniche intestinali ne avevamo già parlato in questo articolo se volete approfondire l’ argomento…  leggi qui.

E tra di voi qualcuno ha sperimentato questo trattamento? Lasciate un commento con la vostra esperienza e fateci sapere se avete avuto dei riscontri positivi o negativi.

Fezzy è un sito di notizie e supporto da malati per malati. Qui riportiamo solo notizie e articoli utili e di supporto ai pazienti e non ci sostituiamo assolutamente  al ruolo del dottore e quindi non diamo diagnosi, consigli medici o trattamenti. Consultate sempre il parere del vostro medico.

 

Comments

comments

You May Also Like